Crea sito

Non pagare più il canone RAI è possibile, ecco come fare

Posted on 01 gennaio 2014

 Ecco ci risiamo, ogni anno puntualmente cerchiamo di inventarci o scoprire un modo per non pagare più il canone RAI. La risposta è semplice, i 113.50 euro sono da pagare perchè è la tassa sul possesso di un televisore o apperecchio atto e adattabile alla ricezione delle immagini televisive.

Il servizio Rai, Radio Antenna Italiana, è considerato un servizio pubblico, ma il 41% della popolazione non lo paga. In molti evadono il pagamento rischiando di ricevere la cartella esattoriale,  ma se non possediamo un televisore o se è guasto o se non lo vogliamo più utilizzare, possiamo non pagare i canone Rai, in maniera lecita.

L’unica cosa da fare è scrivere una comunicazione e inviarla all’Agenzia delle Entrate in cui si attesta di non volere più usufruire dei servizi o d inon essere più in possesso di un apparecchio televisivo funzionante o che l’apparecchio è stato ceduto a titolo definitivo. La richiesta legale di disdetta del canone andrà fatta specificando chi sia il nuovo possessore dell’apparecchio nel caso lo abbiate ceduto.Non pagare più il canone RAI

Bisogna inoltrare la richiesta attraverso una raccomandata A/R, ecco l’indirizzo: 

Agenzia delle Entrate
Ufficio Torino 1
S.A.T. Sportello Abbonamenti per la Televisione
C.P. 22
10121 Torino
Vaglia e risparmi
 
Nel caso in cui volete non pagare più il canone RAI  perchè il vostro apparecchio è rotto o lo avete ceduto  dovrete inviare una raccomandata A/R contenente la dichiarazione del motivo.
Di seguito un Fac-Simile della raccomandata che potreste inviare per non pagare più il canone RAI:

Oggetto: denuncia di cessazione dell’abbonamento

La/il sottoscritta/o ____________________, residente in via/p.zza _______________________, (Cap)_______ (Citta’/Provincia)_______________ , chiede la cessazione del Canone TV in quanto [scegliere una delle seguenti opzioni]

• ha ceduto l’apparecchio (marca/modello) _______________ al Sig./ alla Sig.ra ____________________, Codice fiscale _____________, residente in via/p.zza _______________________, (Cap)_______ (Citta’/Provincia)_______________, con abbonamento n. __________;
• ha rottamato l’apparecchio (marca/modello) _______________ in data _____________ presso ________________ (allegare copia della ricevuta);
• l’apparecchio (marca/modello) _______________ e’ stato rubato in data ________________ (allegare copia della denuncia di furto);
• altro (specificare e possibilmente documentare)

Si fa presente che nessun altro apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni e’ posseduto dalla/dal sottoscritta/o o da altri appartenenti al medesimo nucleo familiare in altre abitazioni.
Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art.2 e 8 della L. 241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire l’U.R.A.R. TV ai fini del completamento di quanto disposto dall’art.10 del R.d.l. n. 246 del 21/02/1938.
Data _______________
Firma ______________

 

Nel caso in cui volete non pagare più il canone RAI chiedendo di far suggellare il vostro apparecchio, nella raccomandata bisogna dichiarare di non voler più usufruire del servizio e autorizzare la visita di una agente dell’Agenzia delle Entrate per rendere il suo dispositivo non più idoneo a trasmettere. Inoltre dovete allegare la copia del pagamento del contributo di 5,16 euro per ogni apparecchio da suggellare sempre all’inidrizzo poco sopra indicato.

Un Fac-Simile della raccomandata per non pagare più il canone RAI potrebbe essere il seguente:
Oggetto: denuncia di cessazione dell’abbonamento – suggellamento
 

La/il sottoscritta/o ____________________, residente in via/p.zza _______________________, (Cap)_______ (Citta’/Provincia)_______________ , chiede la cessazione del Canone TV e chiede di far suggellare il televisore detenuto presso la propria abitazione. Si fa presente che nessun altro apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni e’ posseduto dalla/dal sottoscritta/o o da altri appartenenti al medesimo nucleo familiare in altre abitazioni.
A tale scopo ha corrisposto l’importo di euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° ____________ in data _____________ sul quale ha indicato il numero di ruolo dell’abbonamento. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art.2 e 8 della L.241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire l’U.R.A.R. TV ai fini del completamento di quanto disposto dall’art.10 del R.D. n. 246 del 21/02/1938.
Data _______________
Firma ______________

 

Nota bene: nel pagamento del contributo, la causale deve essere:”Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n.____”

Dovrete conservare con cura copia di tutti i documenti, e se siete in possesso del libretto televisivo sarebbe bene allaegarlo alla raccomandata. Il SAT a questo punto invierà un modulo di dichiarazione integrativa della richiesta di suggellamento, che deve essere compilato, indicando anche la marca del dispositivo, la locazione del dispositivo e l’orario di disponibilità dell’utente per procedere a tale suggellamento.

Non pagare più il Canone RAI! Se invece hai problemi di ricezione del digitale terrestre, leggi qui.

Comments are closed.

Log In

Seguici su Twitter